VAI AL CHECKOUT E SCEGLI DI PAGARE A RATE!

Ragazza abbracciata al cuscino che va a letto tardi. È circondata da lampadine, simbolo di idee e intelligenza.

Perché andare a letto tardi è sintomo di intelligenza (o forse no)

Se la sera guardi tutta la puntata di Sottovoce di Marzullo e la mattina preferiresti dare in beneficenza metà del tuo stipendio piuttosto che alzarti, allora questo articolo è per te.

Una ricerca dell’Università di Madrid afferma che chi va a letto tardi e si alza tardi è più intelligente (!?). Seguimi nei paragrafi successivi per scoprire quanto c’è di vero in questo studio.

Lo studio madrileno

Quante volte da bambini abbiamo sentito i nostri genitori tuonare: “Vai a letto presto!”? Quante volte siamo stati rimproverati per esserci presentati tardi la mattina? Ebbene, cari miei, leggete e diffondete il Verbo, perché il giorno della rivincita è arrivato.

Dalle belle terre ispaniche arriva lo studio che tutti stavamo aspettando per giustificare le nostre ore piccole e la fatica a svegliarci la mattina. Oltre ogni aspettativa, i ricercatori madrileni hanno provato che chi va a letto tardi e si alza tardi la mattina possiede una maggiore logica di ragionamento e pensieri più strutturati. Vai all’indice

La ricerca dell’Università di Madrid: i risultati

Dopo aver analizzato circa 1.000 studenti, i ricercatori hanno rilevato che i nottambuli hanno ottenuto risultati migliori nei test di ragionamento induttivo rispetto a quelli che la mattina si alzano presto.

Alla fine della fiera, lo studio proclama a gran voce che, nella maggior parte dei casi, chi ama stare a letto la mattina non è pigro, ma intelligente.

Erano anni che lo dicevo, io! Vai all’indice

Lavorare di notte, a terra, con pc sulle gambe e materiali sparsi qui e là.

Lo studio londinese

“Sì, sì, ma ve la cantate e ve la suonate”, potreste pensare voi mattinieri. Invece non è così, perché se è vero che la Spagna è famosa per essere un Paese festaiolo e notturno e che quindi potrebbe essere un tentativo di diventare campioni di… paracadutismo, dalla piovosa Inghilterra arrivano “i rinforzi”. Se hai bisogno di qualche scusa utile per giustificare i tuoi ritardi a lavoro, leggi il paragrafo successivo. Vai all’indice

Kanazawa: sonno e intelligenza sono correlati

Uno studio di Satoshi Kanazawa, psicologo alla London School of Economics and Political Science afferma che vi è una diretta relazione tra abitudini del sonno e quoziente intellettivo (QI) della persona.

In particolare, il Dottor Kanazawa spiega che un cervello umano di media intelligenza mantiene normalmente le abitudini di quando eravamo dei primitivi. Differentemente, quelli che hanno un QI superiore spesso sostengono un’importante attività mentale anche di notte. Da ciò deriva l’assunto che quelli che “tirano dritto” fino a tarda notte, e che quindi si alzano più tardi la mattina, siano più intelligenti.
Potete leggere il suo articolo su ScienceDirect, dove ha raccolto i risultati emersi dalla ricerca. Vai all’indice

Chi va a letto tardi è più creativo?

Ecco uno studio tutto italiano relativamente al fattore creatività, analizzato questa volta dal dipartimento di psicologia dell’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano su 120 soggetti tra i 19 e i 76 anni di età. I soggetti coinvolti sono stati sottoposti ad un test che valuta la creatività come definita da Torrance nel 1966. Vai all’indice

Cos’è il TTCT?

Il Torrance Test of Creative Thinking (TTCT) è un test di creatività basato su 4 fattori, che, come possiamo leggere su Pedagogia.it, sono:

  • flessibilità, ossia la duttilità del pensiero, la capacità di elaborare idee di diverso genere;
  • fluidità, cioè il numero complessivo di risposte che un soggetto dà in base ad uno stimolo;
  • originalità, quindi l’autenticità delle idee, che siano nuove ed anticonvenzionali;
  • elaborazione, in riferimento all’’abbondanza di dettagli nelle risposte. Vai all’indice

I risultati dello studio

I risultati migliori? Quelli di coloro che si svegliano più tardi. Pare, infatti, che essi hanno sviluppato soluzioni originali e creative.

Marina Giampietro, docente del dipartimento di Psicologia presso la stessa università e autrice dello studio, crede che il motivo di questa maggiore creatività sia da ricollegare al fatto che stare in piedi fino a tardi stimolerebbe lo sviluppo di uno spirito lontano dalle convenzioni e di una marcata abilità nel trovare soluzioni alternative e stravaganti.

“Sono un ribelle, mamma!”, per dirla alla Freak Antoni. Vai all’indice

Ragazzo che sta in piedi fino a tardi e ha delle idee nuove, non convenzionali.

I tipi notturni sono veramente più creativi?

Non esattamente. Come evidenziato nella pubblicazione consultabile su ResearchGate, la Prof.ssa ‎‎Giampietro e il Prof. Cavallera‎‎ hanno rilevato una maggiore creatività nei night owls (i nottambuli), ma solo in quelli di età superiore ai 52 anni. Infatti, nel loro sottogruppo di 79 partecipanti di età compresa tra i 19 e i 52 anni, i tipi mattutini hanno mostrato punteggi di creatività più alti rispetto agli individui notturni.

In via generale, quelli che si svegliano più tardi hanno dimostrato maggiore abilità nella risoluzione dei problemi, grazie a una mente più lucida e reattiva, ma non è sempre così se stiamo al di sotto dei 50 anni.

Tuttavia, non sono molto d’accordo con quanti dicono che chi si sveglia presto sia meno in salute e più stressato di chi si sveglia con comodo, per due ragioni:

  • la prima riguarda la mia esperienza personale: quando mi sveglio presto mi sento più energica e produttiva, mentre quando mi alzo tardi provo un forte nervosismo, ho la mente appannata e poca voglia di fare;
  • per la seconda lascio invece la parola agli studi scientifici, e in particolare, al mio amato Dottor Franco Berrino – medico, epidemiologo, nonché ex Direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Tumori di Milano per molti anni – che, ormai in pensione, si dedica a divulgare consigli e studi sul benessere psico-fisico dell’uomo. Co-fondatore dell’associazione La grande via che, come leggiamo dal sito ufficiale, ha lo scopo di promuovere la salute, il benessere e la longevità, ci sottolinea anche l’importanza del sonno. Vai all’indice
Andare a letto presto la sera VS Andare a letto tardi

I consigli del Dottor Franco Berrino

Bellissimo il programma di Marzullo, ma, secondo il Dottor Berrino, forse è più sano andare a dormire. A questo proposito, il Dottor Berrino ci dà un paio di consigli:

  • andare a dormire entro una certa ora. Nel libro Il cibo della saggezza, il dottore ci consiglia: “Puntiamo la sveglia per andare a letto e non per svegliarci la mattina”. Da quando ho letto questa frase ho cambiato modo di vedere il sonno e, come accennavo nel paragrafo precedente, in base alla mia esperienza personale è anche vero;
  • evitare il lavoro notturno. In un’intervista rilasciata al Corriere, il Dottor Berrino dichiara: ormai sappiamo con certezza che le persone che lavorano di notte si ammalano di più”.

In sostanza, forse non è il caso di farci ammaliare dagli studi che lusingano i nottambuli. Per quanto sia meritevole essere creativi, credo sia necessario trovare un punto d’incontro con la nostra salute, non credi? Se hai problemi a dormire, forse ti manca una routine del sonno: leggi qui per scoprire come crearne una su misura per te. Vai all’indice

Conclusioni

In questo articolo abbiamo dunque imparato che essere nottambulo può essere sinonimo di creatività, ma certamente non di salute.

A proposito di ciò voglio concludere con un proverbio che Faizan, un mio amico pakistano, mi ha insegnato: early to bed, early to rise makes a man healthy, wealthy and wise.

E tu, sei un creativo night owl o un integerrimo morning larks? Vieni a raccontarcelo sui nostri canali social! (Instagram, Facebook, Pinterest)

Il nostro blog
Siamo TANHK e produciamo materassi, ma non solo: vogliamo farti dormire bene a tutti i costi! Ecco perché condividiamo consigli e curiosità sul mondo del sonno: sfoglia, leggi e diventa sleep coach di te stesso/a!
Scopri tutti i vantaggi del materasso SELENE.
No Comments

Post A Comment

×

Buy now.

Pay in installements. Free of charge.

1
Validate your basket
2
Select the payment in installement
3
Fill in your card number
4
The first share is debited today. The following shares will be automatically debited every 30 days
×

Buy now.

Pay Later. Free of charge.

1
Validate your basket
2
Select the deferred payment
3
Fill in your card number
4
The payment will be debited later, depending on the deadline you have chosen
0
Il tuo carrello
  • No products in the cart.