VAI AL CHECKOUT E SCEGLI DI PAGARE A RATE!

Oli essenziali per dormire e diffusore

Oli essenziali per dormire: quali scegliere e come usarli

Lasciarsi trasportare dalla fragranza degli oli essenziali per dormire è una gran bella coccola da concedersi prima di andare a nanna.

Il profumo di alcuni oli essenziali, infatti, concilia il sonno, attenuando stress e stanchezza.

Usufruire delle preziose proprietà benefiche di queste fragranze migliorerà la qualità del tuo riposo notturno e ti aiuterà ad affrontare la giornata successiva con un’altra energia.

Iniziamo con i due grandi classici, ovvero l’olio di lavanda e l’olio di camomilla.

Lavanda e camomilla: i grandi classici

Ricavato dalla Lavandula officinalis o Lavandula angustifolia, l’olio essenziale di lavanda emana una fragranza dalle proprietà calmanti che infonde relax e riposo, riducendo stress, ansia e persino il mal di testa.

Puoi vaporizzarlo sul cuscino o sul pigiama, aggiungere qualche goccia all’acqua di risciacquo delle lenzuola o massaggiarlo sulle tempie dopo averlo mescolato a un olio vegetale (come, ad esempio, l’olio di oliva o di mandorle). Anche metterne alcune gocce sul palmo di una mano sarà sufficiente a infondere in te un senso di calma e rilassatezza.

Immancabile, poi, nell’ambito del relax, è l’olio di Camomilla romana (Anthemis nobilis). La sua fragranza infonde un senso di protezione e calma molto intenso, tanto da contrastare l’insonnia, calmare la rabbia e lenire stati di shock.

Un buon modo per inebriarti del suo profumo è apporre in un diffusore per ambiente tante gocce quanti sono i metri quadri della stanza in cui riposi.

Massaggio Sweet dreams per un sonno riparatore

Nel bellissimo libro illustrato Aromaterapia e benessere di F. Rapp e I. S. Lecorné ho scovato una ricetta semplice perfetta per staccare la spina e garantire un sonno riparatore. E indovina un po’ che ingredienti contiene? Sì, proprio loro: l’olio essenziale di lavanda e di camomilla romana.

Ingredienti:

  • 5 gocce di olio essenziale di lavanda (in alternativa: 4 gocce di olio essenziale di neroli)
  • 1 goccia di olio essenziale di camomilla romana
  • 10 ml di olio di jojoba o di mandorla dolce

Procedimento:

Mescola in una boccetta l’olio vegetale e gli oli essenziali. Con questa miscela, massaggia delicatamente il plesso solare e il ventre, disegnando con la mano la forma di un 8. Versa una goccia tra le sopracciglia e massaggia verso le tempie per scacciare l’ansia e la tensione nervosa.

Gli oli essenziali per dormire: olio di camomilla romana e olio di lavanda.

Olii essenziali del genere Citrus

Se parlando di protezione ti è venuto in mente un caldo abbraccio, sappi che l’olio essenziale di mandarino rimanda proprio a quella sensazione (e forse anche per questo piace molto anche ai bambini!).

Regolando il sistema nervoso, è un ottimo sedativo per gli stati d’ansia. La sua azione sedativa, inoltre, lo rende un ottimo aiuto per combattere l’insonnia.

L’olio essenziale di mandarino è molto delicato e proprio per questo viene utilizzato molto spesso in gravidanza o durante l’infanzia dei propri pargoli. Infatti la sua azione sedativa risulta efficace negli stati di tensione o irrequietezza e favorisce il riposo notturno dei bambini, in particolar modo per quelli che manifestano ipereccitazione, difficoltà ad addormentarsi e, in generale, stress emotivo.

Appartenente al genere Citrus è anche l’olio essenziale di bergamotto, un efficace rimedio in caso di insonnia, perché rilassa, conciliando il sonno.

Avendo un effetto calmante sul sistema nervoso nell’aromaterapia è considerato un ottimo antidepressivo, in quanto:

  • aiuta a combattere lo stress;
  • scaccia ansie, angosce e negatività;
  • riduce gli stati di confusione, agitazione e paura;
  • induce ad uno stato d’animo gioioso e dinamico;
  • aiuta ad eliminare i blocchi psicologici, riportando ottimismo e serenità.

Chiudiamo la parentesi degli agrumi con un olio dalla fragranza floreale e dal sottofondo legnoso ed erbaceo: l’olio di arancio amaro.

Il Citrus aurantium da cui viene estratto è una pianta molto nota nel Mediterraneo ed è conosciuta per le proprietà digestive, di profumazione e di riequilibrio.

La sua profumazione è consigliata in modo particolare per chi soffre di insonnia e di ansia in quanto aiuta a prevenire e curare gli attacchi di panico.

La sua essenza dal profumo dolce e piacevole si rivela utile anche dopo una giornata lavorativa molto impegnativa. Riequilibrando il sistema nervoso, infatti, il Citrus è consigliato anche per chi soffre di emicranie frequenti causate da stati di irritabilità.

Oli essenziali del genere Citrus: di mandarino, di arancio amaro e di bergamotto.

Altri olii essenziali per rilassarsi e non solo…

L’olio essenziale di maggiorana è consigliato in casi di insonnia.

Ricavato dalle foglie di Origanum majorana, quest’olio non ha proprietà sedative ma è efficace nell’attenuare l’interferenza dei pensieri ricorrenti. Dà chiarezza e fa vivere il qui e ora (nota a margine: pare sia consigliato anche per chi russa ed è utile per rasserenare gli adolescenti).

Immancabile in questa selezione è l’olio essenziale di menta che aiuta a contrastare ansia, insonnia e depressione. 

Ricavato dalla Mentha piperita, quest’olio agisce contro diverse forme di affaticamento psico-fisico,

  • favorendo la concentrazione durante lo studio degli esami;
  • migliorando il rendimento in ufficio;
  • dando una vera e propria iniezione di positività!

Le proprietà calmanti di quest’essenza, inoltre, aiutano a diminuire il senso di nausea e vomito, quindi averlo a portata di mano durante i viaggi potrebbe aiutarti a contrastare il mal d’auto.

Pare dia sollievo anche in caso di tensioni cervicali, dolori mestruali, distorsioni, dolori muscolari e reumatismi in quanto esercita un’azione analgesica e antireumatica.

Come se non bastasse, se massaggiato localmente, è utile per tutti i tipi di mal di testa, da quelli digestivi a quelli provenienti dal cambio di pressione.

Molto consigliata per chi soffre di tachicardia e palpitazioni, invece, è l’essenza fiorita e soave dell’Ylang Ylang. Cinque gocce in diffusione saranno sufficienti per favorire il sonno ed esercitare sul proprio cuore un’azione calmante.

Più in generale, l’olio essenziale di Ylang Ylang da un lato smorza tensioni e stati di irrequietezza, dall’altro stimola intuizione e creatività.

Ambivalente, poi, è l’olio essenziale di gelsomino. Infatti, se da un lato distende i nervi, dall’altro dà la giusta energia e infonde ottimismo per iniziare nel migliore dei modi la giornata. È l’ideale per quando ci si sente a terra a causa di un cattivo riposo che spesso porta con sé una certa dose di tristezza.

Un’essenza intensa e inebriante più adatta al risveglio è, invece, quella dell’olio essenziale di rosa che rievoca speranza e dolcezza. Conforta, riequilibra e calma. È perfetta per placare malesseri psichici e fisici e, per questo, è proprio ciò che serve per risanare le ferite emotive del cuore. 

Oli essenziali per rilassarsi e dormire: giovane ragazza che lì sceglie.

Oli essenziali: come usarli per il tuo riposo notturno

Anche se qui e lì abbiamo suggerito alcuni modi per utilizzare questi oli essenziali per dormire, facciamo un piccolo riepilogo.

Escludiamo del tutto il loro uso interno perché per questo dovrai consultare il tuo medico.

Tuttavia, confrontarti anche con il tuo erborista di fiducia per l’uso esterno sarà un’ottima scelta, perché potrà farti domande specifiche e individuare con te l’olio essenziale per dormire che più fa al caso tuo.

Al fine di godere di un vero e proprio riposo ristoratore, puoi utilizzarli in diversi modi:

  • metti alcune gocce nell’apposito diffusore per conferire un’atmosfera rilassante alla tua stanza da letto;
  • profuma un fazzoletto e lascialo sotto la federa;
  • diluisci l’essenza da te scelta con un olio da massaggio e applicala sul corpo dopo la doccia, prima di andare a dormire;
  • fa’ un bagno caldo aromatizzato con la profumazione scelta prima di andare a letto.
Oli essenziali: come usarli per il tuo riposo notturno.

Come conservare gli oli essenziali

Gli oli essenziali sono estratti dai vegetali, perciò estremamente volatili, sensibili alla luce e al calore. Ecco perché – affinché mantengano tutte le proprietà inalterate – é importante conservarli in boccette di vetro scuro tappate ermeticamente. Non solo: bisogna tenerli in un luogo fresco che abbia una temperatura costante. Sconsiglio fortemente di tenerli in cucina vicino a fornelli, forno o simili insomma.

Sì, sono preziosi e proprio come tutte le cose preziose richiedono cura e attenzioni. Ma, come abbiamo visto, hanno così tante proprietà che ne vale la pena!

Ricetta per la camera da letto

Prima di salutarti, condividiamo con te questa piccola ma preziosa ricetta per la camera da letto:

  • 10 gocce di olio essenziale di arancio amaro (il più rilassante tra gli aranci),
  • 3 gocce di olio di camomilla romana,
  • 3 gocce di olio di carota (che rappresenta la quiete) e
  • 3 gocce di olio di maggiorana.

Diffondi questo mix di oli essenziali per un quarto d’ora… e sogni d’oro!

Se sei giunto/a sin qui, relax e benessere ti stanno a cuore. Mi vien quindi spontaneo consigliarti di proseguire la lettura con un’articolo dedicato alla meditazione prima di dormire, per scacciare tensioni e preoccupazioni.

Altrimenti ti suggerisco di sondare il blog di TANHK per scoprire stili di vita, soluzioni e tecniche per rendere il tuo riposo un’esperienza sempre più appagante!

Il nostro blog
Siamo TANHK e produciamo materassi, ma non solo: vogliamo farti dormire bene a tutti i costi! Ecco perché condividiamo consigli e curiosità sul mondo del sonno: sfoglia, leggi e diventa sleep coach di te stesso/a!
Scopri tutti i vantaggi del materasso SELENE.
Giovanna Catanzaro

Mi sono laureata in Lingue Orientali perché l’Oriente mi incuriosiva. Poi ho vissuto in Spagna perché amo el baile flamenco. Dopo di che sono impazzita per il copywriting e per questo motivo mi trovi qui (tratto dallo pseudo romanzo “Se mi piaci ti studio”).

Categoria :
No Comments

Post A Comment

×

Acquista ora.

Paga a rate. Gratuito.

1
Convalida il tuo carrello
2
seleziona pagamento rateale
3
Inserisci il numero della tua carta
4
La prima quota viene addebitata oggi. Le seguenti azioni verranno addebitate automaticamente ogni 30 giorni
×

Acquista ora.

Paga dopo. Gratuito.

1
Convalida il tuo carrello
2
seleziona pagamento differito
3
Inserisci il numero della tua carta
4
Il pagamento verrà addebitato successivamente, a seconda della scadenza che hai scelto
0
Il tuo carrello
  • No products in the cart.